20191214 102305

Si è svolta nella mattinata di sabato 14 dicembre l'ormai consueta cerimonia di premiazione degli alunni che nell'anno scolastico 2018/19 hanno ottenuto una media dei voti superiore o uguale a 8. Quest'anno la manifestazione è stata dedicata a Simone De Gregorio, con l'augurio che possa tornare presto fra i banchi di scuola.
Alla presenza di Sua Eccellenza il Vescovo di Campobasso-Bojano Mons. Giancarlo Bregantini, del Comandante della Stazione dei Carabinieri di Campobasso Matteo Tagliaferri, della rappresentante di Cittadinanza Attiva Julia Papa e del prof. Rodolfo D'Uva, "storico" Preside del Marconi, oltre cento alunni hanno ricevuto le simboliche pergamene color bronzo, argento e oro, corrispondenti alla media dei voti. Premiati, naturalmente, anche gli studenti diplomanti nella scorsa sessione degli Esami di Stato con punteggio di 100 e 100 e lode, nonché gli alunni che si sono distanti, oltre che per meriti scolastici, anche in attività sportive.
Ospiti graditi anche moltissimi familiari degli alunni, che hanno seguito la premiazione con entusiasmo ed orgoglio per i brillanti risultati raggiunti dai propri figli e nipoti.
Il tema della cerimonia è stato il valore della lettura, sottolineato con la frase dello scrittore americano Christopher Morley: "Quando si vende un libro a una persona, non le si vendono soltanto dodici once di carta, con inchiostro e colla, le si vende un'intera nuova vita. Amore, amicizia e navi in mare di notte; c'è tutto il cielo e la terra in un libro, in un vero libro".
Con l'augurio che la culture vinca sempre sulla mediocrità e che i nostri studenti possano solcare i mari del loro futuro con sempre più consapevolezza dei valori trasmessi loro dalla scuola e dalla famiglia.